Amori estivi.

Saranno i vestitini svolazzanti, i tramonti e le albe sulla spiaggia, i cicchetti che buttiamo giù con nonchalance o il fatto che durante una vacanza ci rilassiamo al punto tale di abbassare le difese, insomma, quello che resta di un estate è l’amore. Aver trascorso una notte a guardare le stelle, non lo rende l’uomo della vostra vita. Non odiatemi, ma non è saggio continuare una storiella anche una volta rientrate in città. Certo, sono una di quelle convinte che l’amore a distanza duri in ETTERNO, ma non è questo il caso; immaginatevelo mentre scende dal treno con quel suo fare da uomo che vien giù dal monte, decontestualizzato del tutto dalla società civile in cui siete ben radicate. Giuro che non lo guarderete con occhietti innamorati, piuttosto un saggio: ‘Ma che sto combinando?’ vi riporterà alla vita reale. Agosto è un mese di emozioni forti, passerete da un ‘Ti amo!’ al pianto matto e disparato di rito mentre lo lasciate llì, dove lo avete trovato. 15 giorni alle vostre abitudini e ‘LUI’ occuperà un posto speciale, nel mezzo, tra ricordi e il dimenticatoio. Regola numero nove: non portate a casa amori estivi, per nessuna ragione al mondo. HAPPYHOLIDAY!

In: GRAZIE  a Ironic! Happiness in my Shirt per questa simpaticissima T-Shirt// Royal St. Andrews Skirt// Costume National Shoes// Sartorial Jacket// Piero Guidi Bag.

5 risposte a "Amori estivi."

I commenti sono chiusi.