White&Black.

Se è vero che Dio c’ha creati proprio a sua immagine e somiglianza allora qualche poteruccio lo abbiamo anche noi. Ereditato, nascosto e poi dimenticato. Io in sei giorni non concludo nemmeno il cambio di stagione, ma al settimo mi riposo egualmente. Oggi non voglio rasentare la blasfemia, ma ci sono vincoli culturali che vanno superati. Assodato che l’unico vero collante relazionane è il denaro (parafrasando Marx proprio), oggi voglio invitarvi a non convolare a nozze con la stessa facilità con cui vi laccate le unghie di rosso. Siete in gamba e funzionate perfettamente anche da soli. Regola numero dodici: L’abitudine uccide ogni forma di vitalità, rompete gli schemi e lottate sempre per conquistare la vostra felicità, ne avete tutto il DIRITTO.

In: Mangano Shirt// Guess Belt// Mum’skirt// Converse Shoes// Timberland Backpack// Opel Adam Car.

10 risposte a "White&Black."

  1. Parole coraggiose, anche per il fatto che oggi uno dei vincoli culturali più opprimenti consiste nell’escludere l’esistenza di Dio dai nostri discorsi.

    "Mi piace"

  2. Un’ articolo tanto breve quanto profondo. Mi è piaciuto molto il tuo modo di esprimerti. Sei una ragazza molto colta. Ti ammiro tantissimo. Buona giornata.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.